4 novembre a Trezzano nasce la casa Lea Garofalo, gestita dalla cooperativa...

4 novembre a Trezzano nasce la casa Lea Garofalo, gestita dalla cooperativa Ripari email stampa

La villa, confiscata alla famiglia Ciulla, sarà destinata ad un progetto di housing sociale per mamme e bambini in difficoltà

420
0
SHARE

Oggi  sabato 4 novembre a Trezzano sul Naviglio è stata inaugurata la casa Lea Garofalo, un bene confiscato alla criminalità dal 1991. Il bene, assegnato al Comune dal 1998 per finalità sociali sarà ora gestito dalla cooperativa Ripari, nata nelle Acli Milanesi, che vi gestirà un servizio di residenzialità temporanea per nuclei madre-bambino.

Qualche scatto del momento dell’inaugurazione a cui hanno partecipato tanti cittadini insieme ad Andrea Villa della presidenza delle Acli e presidente di Ripari, il sindaco di Trezzano Fabio Bottero. Presente la Presidente Commissione Parlamentare Antimafia on. Rosy Bindi che ha detto: “per troppo tempo la Lombardia è stata culla accogliente per le mafie. Oggi non è più così perché la società civile e le istituzioni qui non stanno più zitte“.

il sito di Ripari