La gabbia – il racconto di Silvia Maraone

La gabbia – il racconto di Silvia Maraone email stampa

Pubblichiamo il contributo di Silvia Maraone, progettista e cooperante di Ipsia ed esperta di Balcani sulla drammatica situazione dei migranti "prigionieri" sulla rotta balcanica dopo l'ufficiale chiusura delle frontiere verso il nord Europa

256
0
SHARE

Silvia Maraone, progettista e cooperante di Ipsia, la ong delle Acli, ed esperta di Balcani racconta sul suo blog “in viaggio nella terra dei cevapi” della drammatica situazione dei migranti “prigionieri” sulla rotta balcanica dopo l’ufficiale chiusura delle frontiere tra i Paesi balcanici e il nord Europa. “Un esistenza bloccata per circa 60.000 persone” scrive Silvia Maraone, senza un domani e senza delle risposte. Quello che Silvia e altri cooperanti cercano di fare è di “rompere la monotonia, la solitudine, la noia di queste persone bloccate, di rompere le sbarre invisibili delle gabbie in cui sono rinchiuse”.

La gabbia