19 giugno a San Siro l’Us Acli Milano: Un calcio alla pandemia

19 giugno a San Siro l’Us Acli Milano: Un calcio alla pandemia email stampa

Sarà una grande festa che porterà in campo oltre 40 squadre in triangolari della durata di un’ora per una giornata di calcio, di sport, di divertimento e di ripartenza

479
0
SHARE

Si riparte con un “Calcio alla Pandemia”; si riparte dall’US Acli Day, la manifestazione più attesa del calendario associativo proposto ogni anno dall’US Acli Milano.

Anche quest’anno l’US Acli Day, sarà una grande festa che domani, sabato 19 giugno porterà in campo oltre 40 squadre in triangolari della durata di un’ora per una giornata di calcio, di sport, di divertimento e di ripartenza. Nel pieno rispetto dei protocolli Covid si sfideranno adulti in match a 11 che saranno disputati al mattino e giovani e bambini di età compresa tra i 9 e i 13 anni nelle partite di calcio a sette nel pomeriggio.

Per la partita più attesa – quella che ha dato il nome al tradizionale appuntamento dell’US Acli a San Siro in questo 2021, bisognerà attendere il fischio di inizio previsto per le 18.30 Il tempio del calcio milanese sarà lo scenario per un triangolare che vedrà sfidarsi la squadra del Consiglio Comunale di Milano, quella del Policlinico di Milano e quella dei dirigenti dell’Unione Sportiva delle Acli milanesi. Una partita dall’altissimo valore simbolico che vedrà in campo le Istituzioni che hanno fronteggiato la pandemia con scelte spesso impopolari, ma necessarie e che oggi sono chiamate a lavorare per la ripresa delle città e del Paese dal punto di vista economico, sociale e politico; in campo, dopo troppi mesi di stop, si ritroveranno anche i dirigenti delle Società Sportive Dilettantistiche che stanno – con fatica, ma soprattutto con entusiasmo e passione – riattivando i centri sportivi e uno dei settori economici più importanti del Sistema Italia oltre, ovviamente, a ridare la possibilità a giovani e meno giovani di praticare lo sport; infine in campo ci saranno medici, infermieri e personale sanitario del Policlinico di Milano che ancora oggi, nel quotidiano, sono chiamati a giocare una partita molto più importante e contro un avversario più insidioso che ha sfidato e messo in ginocchio il mondo intero.

Una collaborazione, quella tra l’Us Acli di Milano e il Policlinico di Milano, già sperimentata in altre importanti iniziative di sensibilizzazione come la Policlinic Run, corsa non competitiva per sostenere progetti legati alla donazione e al trapianto di organi, tessuti e cellule che nel 2019 ha coinvolto 1700 partecipanti all’interno del Parco City Life a Milano.

“Sarà un’occasione unica, in un contesto straordinario per ringraziare quanti hanno affrontato con determinazione e coraggio questi mesi difficili, per ritrovare un po’ di normalità, per ritrovarsi a festeggiare la vita e lo sport, per dare “Un calcio alla pandemia” pur nella consapevolezza che non abbiamo ancora la vittoria in tasca, che non è ancora arrivato il momento per il triplice fischio finale”. Questo quanto dichiarato da Domenico Lupatini, presidente dell’Unione Sportiva Acli di Milano che aggiunge: “Per noi sarà un’occasione di festa nella quale ci ritroveremo con i nostri Dirigenti e i nostri associati. Il mondo dello sport dilettantistico e di promozione sociale è stato messo in ginocchio da questa pandemia, ha pagato un prezzo altissimo. Ciononostante, lo sport sarà tra i protagonisti della rinascita, sotto tutti i punti di vista, del Paese”.