28 maggio incontro Saf Acli: In/formazione

28 maggio incontro Saf Acli: In/formazione email stampa

137
0
SHARE

In un momento storico come quello odierno, in cui l’invecchiamento della popolazione richiede una presenza crescente di personale domestico si riscontra il fatto che ancora una volta in questo Paese, la relativa spesa grava interamente sulle famiglie, che non beneficiano neppure di particolari agevolazioni fiscali. Tutto ciò evidenzia uno scenario in cui più del 52% dei rapporti di lavoro è irregolare. E un ricambio generazionale di chi lavora nel settore per ora inesistente, aprendo scenari di grande preoccupazione rispetto al fatto che si comincia ad evidenziare una realtà di lavoratrici a loro volta in età avanzata.
Gli studi demografici classificano l’Italia tra le società più monitorate per il rapido invecchiamento e le continua crescita (46,4 anni nel 2022), un aumento della spesa pubblica per le pensioni, crescita dei costi della sanità e dell’assistenza familiare. Soprattutto sulla terza voce, il welfare italiano ha delegato la maggior parte delle spese alle famiglie.
D’altra parte assistiamo all’emergere di un nuovo scenario nazionale, la legge delega n.33 in materia di assistenza agli anziani non autosufficienti, ed in particolare dell’emanazione dei decreti legislativi attuativi contenenti alcune novità in merito alla riforma dell’attuale sistema di assistenza agli anziani non autosufficienti che riguardano anche il settore domestico:
1) la riforma dell’Indennità di Accompagnamento e l’introduzione di una nuova Prestazione Universale;
2) la ricognizione e il riordino delle agevolazioni contributive e fiscali volte a sostenere la regolarizzazione del lavoro di cura;
3) la definizione di percorsi formativi idonei allo svolgimento delle attività professionali prestate nell’ambito della cura e dell’assistenza a persone.

SAF ACLI proprio per capire e analizzare meglio il fenomeno e gli effetti che ne scaturiscono ha deciso di promuovere un momento di IN/formazione per rappresentare lo stato dell’arte nel settore e del sistema di protezione sociale oggi in vigore in Italia, rappresentando tutte quelle dinamiche – demografiche, sociali, economiche – che stanno rappresentando maggiormente il settore della cura e della famiglia restituendo grandi risvolti umani contrapposti però una “sofferenza” nei meccanismi di copertura sociale ed economica. L’incontro inoltre cercherà di offrire, a nostro avviso, alcuni spunti di riflessione in attesa e a supporto delle ulteriori indicazioni che forniranno le riforme ed i Decreti attuativi futuri.
L’incontro si terrà martedì 28 maggio presso il Circolo ACLI G.Bianchi di Milano Lambrate, Via Conte Rosso 5, dalle ore 15.00

Simone Bellezza, direttore Saf Acli ai microfoni di Radio Marconi illustra i contenuti dell’incontro