Convegno: Trent’anni di impegno in Bosnia-Erzegovina. Quale futuro

Un convegno, promosso da Ipsia,  per continuare ad interrogarsi su quel conflitto, sia, soprattutto, su come promuovere e costruire oggi relazioni di giustizia e pace nell’ex Jugoslavia e a livello internazionale.

PROGRAMMA DEL CONVEGNO

È gradita conferma partecipazione compilando il seguente form
info: comunicazione@ipsia-acli.it

Ore 9.00, apertura dei lavori

Introduce e modera Silvio ZiliottoDirettivo IPSIA
Intermezzi con esperienze di: Laura HeinSilvia Maraone e Daniele Socciarelli

Saluti istituzionali
Martino Troncattipresidente regionale delle Acli Lombardia
Pierangelo Milesireferente nazionale pace, Presidenza ACLI
Roberto Rossinipresidente del Consiglio Comunale di Brescia
Don Carlo Tartarivicario per la pastorale e i laici della Diocesi di Brescia

Dalle origini del conflitto alla situazione attuale: un’analisi sui diritti umani
Refik Hodžićgiornalista, film maker, attivista per la giustizia e i diritti umani

L’evoluzione dei movimenti pacifisti e delle organizzazioni dagli ’90 ad oggi
Don Fabio Corazzinapresbitero diocesano di Brescia, operatore di pace
Agostino Zanottiattivista sociale, associazione ADL a Zavidoviċi (BiH)
Federico Reggio, esperto di giustizia riparativa e mediatore, docente di filosofia del diritto – Università di Padova

L’evoluzione geopolitica dalla dissoluzione jugoslava ai conflitti attuali in Europa
Alessandra Morelliesperta in diplomazia umanitaria, già funzionario UNHCR in Croazia, Bosnia Erzegovina e Kosovo negli anni ‘90
Nicola Minasireferente Unità di Crisi (MAECI), già Ambasciatore d’Italia a Sarajevo (BiH)

Conclusioni
Marco CalvettoPresidente IPSIA

Ore 13.00, chiusura lavori

Programma scaricabile