Presidio: Lampedusa-Milano dieci anni dopo

Il 3 ottobre 2013 368 persone morirono a largo di Lampedusa. Sono passati dieci anni. Ancora migliaia di persone sono morte. Il regime dei confini è saldamente sbarcato sull’altra sponda del mare: lager in Libia e pogrom in Tunisia.

In Europa proliferano i fili spinati, i muri, i carceri per migranti: da Ventimiglia ai Balcani, da Ceuta a Calais e nei CPR delle nostre città.

Il 3 Ottobre 2023 La Milano antirazzista, solidale e accogliente, chi pensa che Nessuna Persona E’ Illegale, si dà appuntamento in Piazza Duca D’Aosta alle ore 18.30.

Renato Sarti e Valentina Picello leggeranno brani da ‘Naufraghi senza volto’, una produzione del Teatro della Cooperativa basata sul racconto di Cristina Cattaneo e del suo gruppo di lavoro presso il Labanof di Milano, Laboratorio di Antropologia e Odontologia forense, che per mesi hanno lavorato per dare un nome a vittime altrimenti anonime.

Proprio i nomi di quelle vittime saranno letti dalle ‘Donne ad Alta Voce’, un gruppo di cittadine milanesi e del mondo di Villa Pallavicini.

Voci e musiche dal l’Africa saranno portate da Michel Koffi, Griot originario del Benin e Zelie Adjo, artista affermata e nota al pubblico, arrivata in Italia dal Togo a 14 anni, cantante, ballerina e attrice. Le parole di Alessandro Leogrande ci giungeranno invece con la voce delle studentesse della Rete Scuole Senza Permesso.

Un momento di commemorazione, con reading teatrali, canti africani, letture di testi e dei nomi di chi è stato ucciso dal mare e dall’indifferenza. Un momento che possa servire a cercare insieme la strada per superare questa fabbrica di morte per cui la storia giudicherà la nostra epoca.

Data

Ott 03 2023

Ora

18:30

Luogo

Piazza Duca d'Aosta Milano