Giovani delle Acli: il milanese Simone Romagnoli è il nuovo coordinatore nazionale

Giovani delle Acli: il milanese Simone Romagnoli è il nuovo coordinatore nazionale email stampa

2428
0
SHARE

La stagione congressuale dei Giovani delle Acli si è conclusa oggi a Roma con l’ultima sessione del Congresso Nazionale durante la quale i delegati hanno votato all’unanimità Simone Romagnoli come nuovo Coordinatore Nazionale.
Simone Romagnoli, classe 1996, è nato a Cernusco sul Naviglio, in provincia di Milano, è studente dell’Università Cattolica, dove si sta per laureare in Giurisprudenza, e guida il gruppo dei Giovani delle Acli di Milano dal gennaio del 2019. Appassionato di politica, di montagna e di rugby, Romagnoli è sempre stato attivo nel mondo del sociale e del volontariato: a Cernusco sul Naviglio è stato educatore nell’oratorio parrocchiale e poi allenatore di rugby e ha proseguito il suo impegno con l’approdo nelle Acli nel 2017

«Ci attendono grandi sfide, e come giovani dovremo essere pronti” ha dichiarato Romagnoli appena eletto “Il mio sogno è poter pensare ai Giovani delle Acli capaci di muoversi nella storia come una squadra di rugby, l’unico sport in cui per arrivare alla meta i giocatori sono obbligati a passare la palla indietro, dove nessuno può vincere da solo e dove la parola più importante che si insegna subito, anche ai più piccoli, è sostegno. Un ringraziamento a Giacomo Carta per il lavoro svolto in questi anni, – ha aggiunto il neo Coordinatore – ora, per arrivare a meta, e dare il nostro contributo di innovazione a tutta l’associazione, dobbiamo partire dal basso, farci conoscere nei luoghi di aggregazione, come le università, e incidere anche nella vita politica delle nostre comunità».

L’intervento di Simone Romagnoli al Congresso “Sogno le Acli come una squadra di rugby”