Il difensore regionale della Lombardia

Il difensore regionale della Lombardia email stampa

184
0
SHARE

“Il Difensore regionale è un’autorità pubblica indipendente, prevista dall’articolo 61 dello Statuto d’autonomia della Lombardia e disciplinata dalla legge regionale 6 dicembre 2010, n. 18. È incaricato di tutelare i diritti e gli interessi dei cittadini e degli altri soggetti della società civile (associazioni, imprese, comitati) nei confronti della Regione Lombardia e delle altre amministrazioni pubbliche rientranti nella sua competenza.”

“Il Difensore regionale si occupa, su richiesta dei cittadini o d’ufficio, di tutti i casi di cattiva amministrazione: illegittimità o irregolarità amministrative, iniquità o discriminazioni, mancanza di risposta o rifiuto d’informazione o d’accesso agli atti amministrativi, ritardi ingiustificati, carenza qualitativa dei servizi e simili.
Il servizio è gratuito e aperto a tutti, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
In particolare:

  • interviene perché organi e uffici competenti eliminino episodi e cause di cattiva amministrazione;
  • chiede i documenti relativi ad una pratica, senza il limite del segreto d’ufficio, e può convocare il responsabile dell’Ufficio competente che è tenuto a dargli risposta entro 30 giorni;
  • accerta che i procedimenti amministrativi abbiano regolare corso e che i provvedimenti siano adottati correttamente e nei tempi previsti;
  • suggerisce agli Enti e agli Uffici pubblici eventuali soluzioni ai problemi riscontrati dai cittadini;
  • decide i ricorsi avverso il diniego (o il differimento) del diritto d’accesso ai documenti amministrativi;
  • consiglia le iniziative da intraprendere e a chi rivolgersi se la questione non è di sua competenza.

Il Difensore Regionale svolge anche le funzioni di:

Per ulteriori informazioni sul Difensore Regionale e come contattarlo accedere al sito

www.difensoreregionale.lombardia.it