Martedì 11 giugno ore 17.30 la benedizione del “palazzo delle Acli”

Martedì 11 giugno ore 17.30 la benedizione del “palazzo delle Acli” email stampa

Dopo un primo intervento di restauro nel 2017 della zona ingresso e accoglienza, i lavori hanno interessato tutte le parti esterne dell'edificio, il tetto e l'ascensore

78
0
SHARE

I lavori di manutenzione della sede di via della Signora 3, sede storica delle Acli Milanesi, sono iniziati nell’agosto del 2018 e terminati nel febbraio del 2019 e hanno interessato entrambe le facciate, il tetto e l’ascensore che è stato messo a norma, per garantire l’accessibilità a tutti.

Il Palazzo di Via della Signora fu costruito per volere di Mons. Bicchierai, che nel 1949  acquistò  il terreno dalle suore canossiane, grazie all’aiuto di persone e istituzioni vicine alla Curia. Mons. Bicchierai infatti voleva che l’edificio diventasse la sede di associazioni e movimenti. Furono costituite così due società: l’immobiliare Labor Spa e la cooperativa Ora et Labora.

Tra il 1950 e il 1952 fu costruita la prima ala del Palazzo, quella di via della Signora,  e solo tra 1966 e il 1968 fu aggiunta l’ala che fa angolo con via Laghetto.  Le Acli Milanesi quindi nel ’52 lasciarono la sede di via Clerici per stabilirsi in via della Signora, con diritto di superficie.

I rapporti con la Curia (proprietaria dell’immobile) sono regolati da una convenzione firmata prima dal Cardinal Schuster, poi dal Cardinal Colombo e nel 2001 dal Cardinal Martini.

L’edificio dal lato interno