10 novembre alle Acli: La nostra democrazia è ancora fondata sul lavoro?

10 novembre alle Acli: La nostra democrazia è ancora fondata sul lavoro? email stampa

380
0
SHARE

Nel convegno che si svolgerà presso l’auditorium L. Clerici, Via della Signora 3 Sabato 10 novembre alle ore 9,30Roberto Rossini e la segretaria generale della Cisl Annamaria Furlan rifletteranno su come ritrovare quel rapporto tra lavoro e politica che nella  Costituzione è così evidente a cominciare  dal primo articolo, ma che oggi non pare tradursi in un reale protagonismo dei lavoratori nell’orientare le scelte politiche.

Tra gli interrogativi che saranno affrontati: Come riconnettere l’esperienza lavorativa con la partecipazione democratica? Quanto è importante questa prospettiva anche per tutelare i lavoratori in contesti sociali e produttivi così diversificati?
Quale ruolo possono avere le associazioni e i sindacati quando la politica sembra risolversi in un rapporto diretto tra leader carismatici e popolo, e cresce l’insofferenza per i luoghi collettivi di confronto democratico, dal parlamento, ai partiti, ai sindacati?
Le Acli e la CISL, tanto apprezzate per i servizi e le tutele che offrono ai cittadini sono chiamate ad un ruolo più politico?
In questo ruolo quanto conta ancora il tradizionale comune riferimento all’ispirazione cristiana? Quale visione complessiva dare alle numerose proposte che le nostre organizzazioni hanno elaborato in questi anni e come riuscire ad orientare la politica nazionale (come è avvenuto per esempio con l’alleanza contro la povertà) o addirittura quella internazionale, in vista delle prossime elezioni europee?

invito