Ucraini sfollati, interviene la Cas.sa Colf con un contributo

Ucraini sfollati, interviene la Cas.sa Colf con un contributo email stampa

106
0
SHARE

CAS.SA.COLF, ha redatto un’appendice al proprio regolamento pensato per chi ospita cittadini ucraini sfollati così da favorire il ricongiungimento familiare.
Cas.sa Colf interviene pensando ai cittadini ucraini sfollati e pubblica un appendice al proprio regolamento.

Si legge:

“In conseguenza del conflitto armato intercorrente tra Russia e Ucraina e dell’elevato numero di sfollati che stanno giungendo sul territorio italiano, CAS.SA.COLF, ha redatto il presente regolamento al fine di erogare alle lavoratrici ed ai lavoratori iscritti un contributo per il ricongiungimento familiare”

Cas.sa Colf rimborsa fino a 300€ una tantum ai lavoratori che ospitano presso il proprio domicilio/residenza un parente entro il 3° grado (o affine entro il 2° grado) cittadini ucraini sfollati.

Nell’appendice è possibile trovare la modulista necessaria per l’ottenimento della prestazione, i requisiti e la mail a cui scrivere per richiedere la prestazione.

Informiamo che tutte le richieste possono pervenire a far data dal 1° maggio 2022.

Tutti i dettagli sul sito di SafAcli Milano