Una spesa per le mamme di “Casa Garofalo”. DONA ORA!

Una spesa per le mamme di “Casa Garofalo”. DONA ORA! email stampa

In questo momento di estrema difficoltà che vede per molti lavoratori, a causa dell’emergenza CoronaVirus, episodi di sospensione del lavoro, le persone già indigenti si ritrovano improvvisamente a fare i conti anche con la difficoltà di reperire beni di prima necessità

736
0
SHARE

A Trezzano sul Naviglio ci sono 7 mamme che hanno bisogno, al più presto, di un aiuto concreto.

A causa dell’emergenza CoronaVirus, infatti, le famiglie mamma-bambino ospiti della  struttura di accoglienza residenziale sociale temporanea “Casa Garofalo“, così come le oltre 20 famiglie ospiti delle altre due strutture gestite da Coop Ripari a Milano, non hanno neppure le risorse necessarie per poter fare la spesa!

Per donare basta un clic!
Effettua un bonifico intestato a Cooperativa Sociale Ripari
IBAN IT02J0306909606100000064585
Causale: Nuclei RST

Cooperativa Ripari, tra i numerosi servizi che offre, si occupa anche di accoglienza abitativa a favore di mamme con bambini in situazione di fragilità, con problematiche di rilevanza socio economica e situazioni abitative precarie, che generano a catena tante altre difficoltà.

In questo momento di estrema difficoltà che vede per molti lavoratori, a causa dell’emergenza CoronaVirus, episodi di sospensione del lavoro, le persone già indigenti si ritrovano improvvisamente a fare i conti anche con la difficoltà di reperire beni di prima necessità.

Tra queste persone rientrano le 7 famiglie che temporaneamente vivono in Casa ”Lea Garofalo” a Trezzano sul Naviglio, le 17 famiglie ospiti di Casa Romilli (Milano, zona Corvetto) ed infine le 6 famiglie che risiedono presso Casa Melody (Milano, zona Quinto Romano).

Per queste mamme, per le quali è garantito un tetto sulla testa ma che devono provvedere autonomamente al loro sostentamento, il bisogno primario oggi è fare la spesa per sé e per i loro figli (che vanno dai 2 ai 15 anni).

Nei giorni scorsi, anche grazie ai primissimi donatori, le 7 famiglie di Casa ”Lea Garofalo” hanno ricevuto una scorta di latte, pasta, pannolini, pane e altri beni di primissima necessità, ma purtroppo di tutto questo c’è nuovamente urgente bisogno, e così fino a che questa emergenza non rientrerà. Lo stesso per le altre strutture residenziali, dove i beni di prima necessità stanno scarseggiando.